FAQ

1. Che cos’è il Corso Serale dell’ITT Allievi Sangallo di Terni ?

È un corso d’istruzione pubblica   con lezioni  che si svolgono in orario pomeridiano e serale  finalizzato al conseguimento del diploma di istruzione tecnica cioè il  titolo di studio conclusivo del secondo ciclo (diploma di Scuola Superiore).

 

2. Chi si può iscrivere a questo corso?

Chiunque: adulti italiani e  stranieri, uomini e donne, giovani.

Nella storia della nostra scuola, fino ad oggi, l’utenza del Corso Serale è stata molto

eterogenea, un vero e proprio microcosmo sociale di persone assai diverse: appartenenti alle forze dell’ordine, operai, artigiani, imprenditori, impiegati pubblici e privati, casalinghe, badanti, commercianti, infermieri, disoccupati, musicisti, diplomati e laureati. Moltissimi di loro  avevano abbandonato la scuola dove avevano vissuto esperienze spiacevoli di difficoltà e disagio, ma attraverso il Corso Serale hanno riannodato un filo interrotto e hanno conquistato un traguardo significativo per loro stessi e il loro futuro.

 

3. Ci sono limiti di età?

Non ci sono limiti per gli adulti e i giovani maggiorenni : hanno frequentato con successo  anche studenti sessantenni, settantenni ed ottantenni.

I minorenni, però,  possono iscriversi se hanno compiuto i 16 anni di età, sono in possesso del titolo di studio conclusivo del primo ciclo di istruzione e dimostrano di non poter frequentare i corsi diurni per gravi e seri motivi.

 

4. Chi sono gli utenti del Corso Serale in genere?

 Persone che :

  • hanno abbandonato precocemente gli studi
  • sono usciti da un percorso di formazione e sono  privi di  specifiche competenze 
  • posseggono profili professionali deboli
  • lavorano e  vogliono migliorare la posizione lavorativa
  • sono disoccupati ed incontrano  enormi difficoltà ad entrare nel mondo della formazione e del  lavoro
  • migranti che  non riescono ad integrarsi perché mancano delle  competenze e degli strumenti, linguistici, culturali, sociali e  formativi che la nostra comunità richiede.

 

5. Quali opportunità offre il Corso Serale?

Per le categorie sopra elencate, considerate “deboli e svantaggiate”, il Serale rappresenta  un valido aiuto per:

  • scoprire  attitudini e passioni
  • rimettersi in gioco 
  • accrescere l’autostima e  caricarsi di energie positive nei confronti del futuro.

I corsisti possono colmare il deficit formativo, innalzare  il   livello   di istruzione e conseguire un diploma tecnico di alto livello.

 

6. Quale titolo di studio devo possedere un per potermi iscrivere?

 Il Corso Serale è aperto a chi:

  • ha  il titolo di studio conclusivo del I ciclo di istruzione (diploma di Scuola Media)
  • ha frequentato una o più  classi dell’ ITIS , dell’ITT o di altre scuole superiori e non ha

  concluso il corso degli studi

  • è già in possesso di un altro diploma
  • è laureato

Possono iscriversi anche gli utenti del corso PON per adulti “Un diploma anche per te”.

 

7. Devo sostenere degli esami per potermi iscrivere?

In caso di provenienza da altro tipo di scuola superiore italiana o estera, la Segreteria didattica e il  Referente del Corso Serale ti  forniranno ogni  informazione in merito. In alcuni casi dovranno essere verificate le conoscenze delle  materie specifiche dell’ITT che non sono comprese nel curriculum di studi iniziale del corsista.

 

8. Devo sostenere degli esami se ho l’attestato del Centro di Formazione Professionale?

No e ti puoi iscrivere direttamente alla classe quarta ma solo se hai competenze tecniche riconducibili alle nostre specializzazioni.

 

9. Se in passato ho abbandonato la scuola superiore, devo ricominciare dal primo anno del Corso Serale?

No. Il tuo “bagaglio”  formativo sarà preso in considerazione e valutato per poter continuare il percorso scolastico fino al diploma. Meglio sarà se le materie studiate in passato sono in linea con il corso di specializzazione prescelto al Serale. In caso contrario potresti dover integrare alcune conoscenze.

 

10. Devo frequentare tutte le materie anche se ho già un diploma di un altro tipo di scuola o di un'altra specializzazione di Istituto Tecnico?

No, non  frequenterai le lezioni delle materie già presenti nel curriculum di provenienza nelle quali sei stato promosso e che sono presenti anche all’ITT Allievi Sangallo (es. Italiano, Storia). Dovrai frequentare, invece, le lezioni delle materie che non hai studiato mai in passato e che sono nuove per te. 

 

11. Cosa si fa per aiutare chi torna a studiare dopo molto tempo?

E’ previsto un periodo di inserimento per agevolare l’ingresso dei nuovi iscritti con attività di supporto che faciliteranno la tua ripresa degli studi.   

 

12. Perché dovrei iscrivermi a questo corso serale piuttosto che ad uno privato, non statale, che fa abbreviare il corso di studi (2 o 3 anni in 1)?

Rispetto alla scuola privata,  il nostro Corso Serale ti offre:

  • una spesa decisamente più ridotta: circa 90 € per la frequenza di un anno scolastico invece di   alcune migliaia di euro
  • la possibilità di usufruire di strutture,  laboratori e servizi che le scuole non statali non possono  assicurare all’utenza;
  • un team di docenti  di elevate capacità e competenze professionali e con una lunga esperienza nel campo dell’educazione degli adulti
  • una qualità superiore dell’offerta formativa

Nel mondo del lavoro gli studenti del Corso Serale hanno maggiori  possibilità di trovare  un impiego qualificato perché le loro competenze sono ampie,  reali, sostanziali,  non presunte o inesistenti come accade in molte scuole private.

 

13. Sono previsti percorsi di studio personalizzati?

Sì, l’ITT Allievi Sangallo riesce a predisporre percorsi di studio ad hoc dopo aver valutato e valorizzato eventuali crediti scolastici, formali e non formali (lingue straniere, esperienze lavorative, ecc.).

 

14. Quali strutture posso utilizzare?

Tutte le strutture, gli impianti e ogni servizio riservato all’utenza del corso diurno: laboratori, aule speciali, aule computer, biblioteca, segreteria didattica (aperta per almeno un giorno alla settimana anche in orario pomeridiano).

 

15. Quali classi sono attive?

Quelle degli ultimi 3 anni, ovvero terza, quarta e quinta classe (Percorsi di istruzione per adulti di Secondo livello).

 

16. A quali specializzazioni posso iscrivermi?

Attualmente sono attivi 2 corsi:

  • Meccanica, Meccatronica ed Energia
  • Elettrotecnica ed Automazione

Se ci fosse un congruo numero di iscritti potrebbe formarsi anche una terza classe di:

  • Informatica

 

17. Come posso iscrivermi?

In vari modi:

 

18. Quanto costa l’iscrizione ?

  • € 70,00 da versare mediante bollettino di c/c postale n.001023229600 intestato a I.I.S. Tecnico Industriale e Geometri–Terni Causale del versamento: CONTRIBUTO A.S.2021/22)
  • € 15,13 da versa re  mediante Mod.F24 – codice tributo TSC2 – anno di riferimento 2021 (reperibile presso gli uffici postali).

I suddetti versamenti possono essere effettuati anche tramite il servizio on-line “Pago in rete” presente nel sito della scuola accedendo con le proprie credenziali.

 

19. L’ orario complessivo del Corso Serale è lo stesso di quello del mattino?

No,  è ridotto del 70% ed è compatibile con molte attività produttive: 23 ore invece di 32.

 

20. Quando inizia e quando finisce l’anno scolastico?

Inizia verso la metà di settembre e  termina la prima settimana di giugno.

                                

21. Quali sono gli orari delle lezioni?

Le 23 ore di lezione settimanali  si svolgono dal lunedì  al giovedì, dalle ore 17,15 alle 21,30. Di venerdì si tengono  in modalità remota (on line).

Il sabato non ci sono lezioni ma, a volte,  si svolgono i recuperi delle materie tecniche.

Sono previsti dei recuperi anche per le altre materie in orari e date da definire.

 

22. Quali sono le materie di insegnamento?

  Dipendono dal corso di specializzazione e dalla classe che frequenti.

  Le materie comuni sono: Italiano, Storia, Educazione Civica, Inglese, Matematica.

  Quelle professionalizzanti sono per:

  •   MECCANICA - Meccanica e Macchine, Tecnologia Meccanica, Disegno Progettazione ed Organizzazione Industriale, Sistemi e Automazione
  • ELETTROTECNICA - Tecnologie e Progettazione di Sistemi Elettrici (TPSE), Elettronica/Elettrotecnica, Sistemi Automatici.

 

23. La frequenza è obbligatoria?

Sì, secondo quanto stabilisce la normativa vigente . E’ richiesta  la frequenza di almeno tre quarti dell’orario annuale personalizzato.

 

24. Sono previste deroghe per particolari assenze?

Per casi eccezionali,  al limite previsto,  sono stabilite deroghe motivate e straordinarie ( per motivi di lavoro e salute) a condizione che tali assenze non pregiudichino, a giudizio del consiglio di classe, la possibilità di procedere alla valutazione degli alunni interessati.

Il mancato conseguimento del limite minimo di frequenza (comprensivo delle deroghe riconosciute) comporta l’esclusione dallo scrutinio finale e la non ammissione alla classe successiva o all’esame finale di ciclo.

 

25. Come si può richiedere la deroga per le assenze motivate e straordinarie?

Ogni mese compilerai un modulo predisposto, disponibile sul sito, che dovrai consegnare alla Segreteria Didattica anche tramite mail.

 

26. Cosa accade se, durante l’anno scolastico, non riesco a seguire le lezioni in modo regolare per varie ragioni?

Hai la  possibilità di poter usufruire delle lezioni di recupero che i docenti di classe svolgono regolarmente per aiutare chi ha bisogno di un supporto e/o maggiori  spiegazioni e sostenere chi è in difficoltà. Inoltre il materiale didattico è messo a disposizione di tutti gli studenti sulla piattaforma on-line Moodle.

 

27. Le attività di recupero sono obbligatorie?

No. È evidente comunque che la loro frequenza costituirà un titolo di merito, soprattutto se dovessi presentare delle carenze piuttosto gravi o non avessi potuto assistere a delle spiegazioni importanti. Rappresenterebbero un momento irrinunciabile di integrazione e  sostegno nella tua preparazione.

 

28. Il rispetto dell’orario scolastico è rigido, oppure è prevista la possibilità di entrare ed uscire fuori orario, quanto meno per motivi di lavoro?

Esiste una certa flessibilità.

I corsisti, a causa degli impegni di lavoro, possono entrare in ritardo e/o possono  uscire prima del termine delle lezione senza dover presentare una domanda e senza chiedere permessi, ma devono essere consapevoli che per il superamento dell’anno scolastico deve essere raggiunto il monte ore totale previsto delle presenze(3/4 dell’orario).

Per i minorenni valgono le stesse disposizioni del corso diurno.

 

29. E’ prevista la didattica a distanza?

Sì, da anni la   nostra scuola integra la didattica in  presenza con quella   a distanza di cui tanto si parla in questi giorni. Essa  non è una novità  all’ ITT Allievi Sangallo perché da tempo è stata adottata proprio per agevolare gli utenti del Corso Serale che possono anche  studiare dalla loro  abitazione, reperire materiale ed interagire con i docenti.

 

30. I programmi del Corso Serale sono diversi da quelli del mattino?

In teoria non esiste alcuna differenza tra i due corsi. I  corsisti del Serale affrontano gli Esami  di Stato insieme ai loro colleghi del diurno, ma la realtà è un poco diversa, e non potrebbe non esserlo, vista la differenza a livello di utenza e di orario  (23 ore settimanali contro le 32 del corso diurno).

 

31. La didattica del Corso Serale è  diversa da  quella del mattino?

Sul piano didattico, il Corso Serale si mantiene necessariamente autonomo nei confronti del corso antimeridiano, come stabilito dalla normativa in vigore e prevede quindi una serie di procedure e di interventi più flessibili. Insegnare ad un ragazzo di 15 anni o ad un adulto consapevole e maturo di 30, 40 o 50 decisamente non è la stessa cosa e comporta strategie e metodi differenti.

 

32. Quanto tempo devo dedicare allo studio a casa?

Rispetto al mattino,  parte del lavoro viene svolta durante le lezioni in considerazione del fatto che molti studenti sono lavoratori. Alcuni compiti sono svolti in gruppi, in modalità cooperativa e sono sempre eseguiti in base alle  indicazioni dei docenti.  Ovviamente durante l’ultimo anno, è richiesto un impegno maggiore in previsione degli Esami di Stato.

 

33. Se ho dei problemi a chi posso rivolgermi?

Al Referente, al Coordinatore di Classe e ai singoli docenti che  agiranno con grande comprensione e si adopereranno per aiutarti concretamente nel  sostenere la tua   motivazione. Ognuno di loro è consapevole  che gli utenti del Corso Serale  affrontano  sacrifici enormi  e che entrano  in classe con grinta e serietà per imparare,  migliorare e molto spesso per recuperare il tempo perduto.

 

34. Qual è la differenza tra il diploma ottenuto frequentando il Corso Serale e quello del corso del mattino?

Nessuna, sono identici. Gli esami si svolgono nello stesso periodo e con le stesse modalità.

 

35. C’è differenza tra il diploma ottenuto in un Istituto professionale (IPSIA) e in un Istituto Tecnico Tecnologico (ITT/ ITIS)?

Sì e le differenze riguardano le mansioni da svolgere e l'accesso al mercato del lavoro. Di solito, alla fine dei cinque anni, i diplomati IPSIA svolgono un ruolo più pratico e manuale.

I diplomati ITT/ITIS, invece,  svolgono funzioni più progettuali e gestionali,  direttive, esecutive,   di coordinamento e  collaudo; nel mondo del lavoro ricoprono ruoli professionali più teorici e progettuali di vario grado di responsabilità anche a seguito di successive abilitazioni conseguite come previsto dalla legge.

Questo accade perché i corsi delle due scuole  prevedono contenuti e metodologie didattiche differenti.

Negli ITT/ITIS  si svolgono più  ore di lezione in aula che in laboratorio perché l’aspetto teorico è più importante rispetto a quello pratico e quindi è molto approfondito e curato.

Negli istituti professionali IPSIA la preparazione è essenzialmente pratica e manuale. Le ore svolte in aula,  sono inferiori rispetto a quelle laboratoriali poiché nelle lezioni frontali o d'aula vengono fornite solo le basi generali teoriche.

 

36. Posso accedere a tutte le facoltà universitarie con il diploma dell’ ITT Allievi Sangallo?

Sì, anche se generalmente i nostri diplomati scelgono facoltà di tipo tecnico-scientifico in linea con il corso di specializzazione frequentato.

 

37. Se in futuro, una volta diplomato,  non volessi  iscrivermi all’università, cosa  potrei fare per perfezionare il mio profilo professionale?

Potresti accedere, a seguito di selezione, ma solo se sei tra i più giovani,  agli  I.T.S.  (Istituti di Istruzione Superiore) che  sono scuole di eccellenza ad alta specializzazione tecnologica, la cui offerta si configura in percorsi formativi post diploma  riferiti alle aree tecnologiche considerate prioritarie per lo sviluppo economico e la competitività del Paese.

Almeno il  30% della durata  dei corsi è  svolto in  azienda  stabilendo  subito un legame molto forte con il mondo produttivo attraverso stage anche all'estero. I corsi si articolano, di norma, in quattro semestri (1800/2000 ore).

 

 

Questo sito utilizza cookie tecnici, proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo di tali cookie.

Dettaglicookies